Un Rap per scegliere l’Ora di Religione

Ancora una volta l’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni sociali di Padova, lancia un video promozionale dell’Ora di Religione, in vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2013/2014. Questa volta il video è un motivo Rap dal titolo “Non sono un fuoriclasse se sto fuori dalla classe…”. L’invito è chiaro: scegliere l’ora di Religione per discutere, dialogare e anche criticare se è necessario. Un invito a non credere che il disimpegno, l’ora libera, sia meglio di un’ora per crescere e confrontarsi sui temi più importanti della vita.



“Chi Vuol Essere Santo Subito?”


Si chiama “Chi Vuol Essere Santo Subito?” ed è una nuova applicazione per iPhone creata sullo stile del famoso gioco televisivo “Chi vuole essere milionario?”. Naturalmente le domande sono a carattere religioso, ce ne sono circa 1000. Domande sulla Bibbia, sulla Chiesa, sulla gerarchia, sui Sacramenti, sulla vita di Gesù. Chi raggiunge un certo score entra a far parte del calendario dei Santi. Magari vi potrà interessare come gioco da svolgere in classe alla fine dell’anno o come ripasso di alcuni argomenti svolti. L’applicazione realizzata da Marco Gentili, costa solo 0,89€.



Attività: Tweets sui valori

Con le classi terze a scuola, abbiamo parlato di valori e disvalori; in una prima fase ogni alunno ha scattato foto in giro per la città con il proprio cellulare, foto che dovevano richiamare e rappresentare i valori dei quali avevamo parlato in classe. Successivamente ho chiesto di fare dei tweets di 140 caratteri per raccontare a modo loro i valori. Questi che inserisco qui sotto sono quelli che sono stati scelti da loro stessi come i più belli. Naturalmente ogni tweet è stato taggato con un hashtag (#) proprio come nei tweet veri. Inserisco anche le foto più belle realizzate con Instagram sul valore del rispetto e del denaro.

– le bugie sono belle fino a quando non ti risvegli sul cemento della verità. #sincerità
– non tenere tutto per te, tanto se hai tutto non hai niente. #avarizia
– è meglio sedersi su un aereo che sul divano perchè l’aereo ti porterà ovunque. #accidia
– ci penso io! #altruismo
– il #coraggio è come decidersi nell’indecisione.
– l’amico è l’unica persona che ha la chiave della porta del tuo cuore. #amicizia
– finchè il #razzismo persisterà ogni uomo e donna guarderà la pelle dell’altro per sentirsi superiore.
– il #potere da tutto tranne il consenso di tutti.
– 
i soldi sono l’essenza stessa del male. #denaro
– 
per essere un vero vincitore devi essere umile e modesto #umiltà
– il trucco è come una maschera, prima o poi va tolto #bellezza
– le briciole sono come noi, piccole e insignificanti #umiltà
– essere diversi non è essere sfigati, ma essere se stessi. #razzismo
– la #sincerità è simbolo di crescita
– la #ricchezza non fa l’uomo che la possiede
– la #bellezza è soltanto una maschera che nasconde la nostra interiorità
– a volte è difficile e a volte fa anche male #amore
– la #bellezza è la paura di mostrare chi sei realmente
– se hai #coraggio hai già vinto metà battaglia



Video – “Gesù di Nazareth” a “La grande storia”

Giovedi sera mentre su Italia 1 (sic!) andava in onda una puntata di Mistero dedicata al grande bluff della profezia Maya, la più seria Rai 3 ha mandato in onda invece un interessante documentario su Gesù di Nazareth. Per chi non lo avesse visto, al momento è disponibile su Youtube a questo indirizzo.

Via: Maestro Roberto

Stonehenge a scuola

A conclusione dell’unità di lavoro sull’Homo Religiosus, con i miei alunni abbiamo ricostruito in classe il santuario di Stonehenge con i lego di legno. Una volta completato abbiamo acceso una piccola lampadina che doveva rappresentare il sole all’alba del solstizio d’estate, quando a Stonehenge si radunavano migliaia di persone provenienti da tutto il sud dell’Inghilterra. Il sole passava attraverso il grande trilite per andare a cadere sul monolite centrale, era l’inizio di una serie di festeggiamenti dedicati al culto dei morti e della fertilità. Se lo ricorderanno i miei piccoli alunni?

@Pontifex il Papa su Twitter

Nella giornata di oggi è stato dato l’annuncio dell’apertura da parte della Santa Sede di un account Twitter legato direttamente alla figura del Santo Padre. L’account è disponibile attualmente in 7 lingue diverse (in italiano è @Pontifex_it). Anche se la notizia era già circolata sulla stampa, l’annuncio di oggi segue di poco un articolo dell’Osservatore Romano piuttosto in controtendenza rispetto all’apertura della Chiesa verso il mondo digitale. Perchè il Papa ha deciso di aprire un account Twitter (che sarà gestito ovviamente dal suo entourage) ce lo spiega molto chiaramente Padre Antonio Spadaro in questo articolo che invito tutti a leggere.

Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!