Inaugurato il Canale Video di “Religione 2.0”

Inaugurato oggi il Canale Video di Religione 2.0. Grazie all’applicazione tutta web 2.0, VodPod, ho potuto realizzare e condividere una raccolta di video che riguardano l’argomento “religione” e “religioni”. I video al momento disponibili sono visionabili qui sotto. In futuro si potrà accedere al canale video dalla barra in alto dei menù. (Per visualizzare i video c’è bisogno del flash player)

Technorati Tags: , , ,



I bambini soldato una delle vergogne dell’umanità

bambinisoldato.jpg Il numero dei bambini reclutati o utilizzati da gruppi e forze armate nel mondo è stimato intorno ai 250.000 nel 2007. Se ne è parlato a Parigi all’inizio di febbraio e proprio in quella occasione è stato adottato un testo chiamato “Principi di Parigi”, per mettere fine all’utilizzazione illegale e inaccettabile dei bambini nei conflitti armati.

Penso che a scuola sia giusto parlare di questo argomento non soltanto nell’ora di religione. Con i ragazzi più grandi consiglio vivamente la visione del film “Blood Diamond” che affronta il tema dei diamanti provenienti da zone di conflitto, ma che indirettamente racconta la storia di un bambino soldato in Sierra Leone.

Qui sotto riporto alcuni dati che potrebbero essere usati per realizzare un cartellone o un ipertesto:

Secondo i dati resi noti in occasione della Conferenza di Parigi (Febbraio 2007), dal 1998 sono stati smobilitati e reintegrati nella società civile:

3.015 minori in Burundi
1.194 in Costa d’Avorio
27.346 nella Repubblica Democratica del Congo
360 in Somalia
16.400 in Sudan
2.916 in Colombia
5.900 in Sri Lanka
20.000 in Uganda
11.780 in Liberia
3.200 in Angola
4.000 in Afghanistan
e 8.334 in Sierra Leone.

Queste sono le tappe del processo di sensibilizzazione verso il problema dei bambini soldato.

1949
Adozione delle Convenzioni di Ginevra (il relativo Protocollo aggiuntivo verrà approvato nel 1977)

1989
Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. Bandisce l’arruolamento nei conflitti armati e l’uso di bambini minori di anni 15 e impone che gli Stati assicurino forme di riabilitazioni sociali e psicologiche del bambini vittime della guerra.

1996
Pubblicazione del Rapporto “L’impatto dei conflitti armati sui bambini”, a cura di Graça Machel, esperta indipendente ed ex Ministro dell’Istruzione del Mozambico.

1997
Nomina di Olara Otunu a primo Rappresentante Speciale del Segretario Generale per i bambini e i conflitti armati.
 
Dal 7 febbraio 2006 il ruolo è ricoperto da Radhika Coomaraswamy, avvocato e ex presidente della Commissione sui diritti umani dello Sri Lanka.

1997
Adozione, il 30 aprile, dei “Principi di Città del Capo” da parte dell’UNICEF e delle principali ONG (Organizzazioni Non Governative)

1998
Istituzione della Coalizione internazionale “Stop all’uso dei bambini soldati”. Ne sono membri fondatori Amnesty International, Terre des Hommes, Human Rights Watch, Save the Children, il Jesuit Refugees Service e il Quaker United Nations Office. La Coalizione agisce anche a livello nazionale, attraverso omonimi raggruppamenti di ONG.
 
L’UNICEF Italia è parte attiva della Coalizione italiana “Stop all’uso dei bambini soldato”.

1999
Adozione della Convenzione n. 182 dell’ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro), che definisce l’impiego militare dei minori come una delle “peggiori forme di lavoro e sfruttamento minorile”. A gennaio 2007 la Convenzione n. 182 è stata ratificata da 163 Stati.

2002
Entrata in vigore del Protocollo opzionale sul coinvolgimento dei minori nei conflitti armati alla Convenzione sui diritti dell’infanzia, che eleva da 15 a 18 anni l’età minima per il reclutamento nelle forze armate. A gennaio 2007 il Protocollo opzionale è stato ratificato da 110 Stati.

2002
La Corte Penale Internazionale (CPI) definisce nel suo Statuto crimine di guerra l’arruolamento o il coinvolgimento coatto in conflitti armati di minori al di sotto degli anni 15. Anche la violenza sessuale sui minori durante un conflitto viene qualificata crimine di guerra.

Qui sotto la mappa dei paesi dove a vari livelli, vengono ancora reclutati i bambini soldato:

map.gif

Fonti:
Unicef
France Diplomatie
Child Soldiers

Technorati Tags: , ,



Colorare le immagini della Bibbia

mose.png Una divertente attività per i più piccoli. Colorare le scene principali della Bibbia. Come fare. Ci sono due siti interessanti da cui scaricare immagini in bianco e in nero da stampare e colorare. Il primo è un sito italiano Religiocando che contiene anche giochi e attività da svolgere offline. Nel secondo, principalmente in lingua inglese, Christian Answers è possibile anche colorare le immagini direttamente online, come nell’esempio a lato di Mosè, con una paletta di colori predefinita. C’è anche una sezione del sito in lingua italiana che contiene però poco materiale. La trovate qui.

Technorati Tags: , , ,



Al via in Pakistan l’insegnamento del Vangelo “per mezzo del fare”.

karachi.jpg La diocesi di Karachi ha lanciato un programma, che prevede l’insegnamento del Vangelo “tramite il fare”. I bambini invitati a portare la gioia e l’amore del Signore nelle proprie case ed a mettere Cristo al primo posto.
Insegnare la religione cattolica divertendo, aiutando l’apprendimento con giochi e piccoli esercizi culturali, che facciano crescere i bambini nella fede e nella cultura. E’ questo lo scopo del nuovo programma educativo lanciato dalla diocesi di Karachi, il “Catechismo per mezzo dell’arte e dell’artigianato”.

Durante il corso, i bambini vengono spinti ad “imparare tramite il fare”, che li aiuta a memorizzare storie della Bibbia ma anche canzoni e tecniche di piccolo artigianato. Il programma prevede una giornata a settimana per tutto l’anno.

Alla prima giornata del nuovo corso, che si è svolta alla parrocchia di S. Paolo, hanno partecipato 585 bambini, ai quali è stato spiegato il significato della Quaresima tramite le parabole di Cristo. Il parroco, p. Charles, ha detto: “Il nostro scopo è quello di dare ai bimbi un nuovo modo per imparare la Bibbia e gli insegnamenti di Cristo”. Il sacerdote, che dirige il Centro catechistico della diocesi, aggiunge: “E’ incredibile confrontarsi con la creatività di questi ragazzi. Con queste attività, noi vogliamo insegnare loro la gloria di Dio, che li ha creati, e quale sia lo scopo della loro vita”.

Alla fine della giornata, p. Charles ha incoraggiato i bambini: “Dipendiamo da voi per portare la gioia e l’amore del Signore, che avete conosciuto oggi, nelle vostre case e fra i vostri amici. Vivete ciò che avete imparato e date a Cristo il primo posto nella vostra vita”.

Via: Asianews

Technorati Tags: , , , , , ,

Tour Virtuale di San Pietro

pietro.png Se proprio non potete portare i vostri alunni in gita a Roma, è possibile portarli virtualmente a visitare Piazza San Pietro, da diverse angolazioni oppure all’interno della Basilica per poter così ammirare il Baldacchino, la statua di San Pietro ecc… Ricordatevi di installare prima Quick Time per poter vedere i filmati VR. Per visitare la Cappella Sistina vedi quest’altro post di qualche giorno fa.

Il link diretto è questo

Technorati Tags: , , , , ,

Theopedia, la wikipedia sulla Bibbia e il Cristianesimo

theopedia.png L’interfaccia è simile a quella di Wikipedia, ma il contenuto ristretto solamente alla Bibbia e al Cristianesimo. Si chiama Theopedia. L’idea è di un Teologo Americano ricercatore in Teologia Sistematica alla “Trinity Evangelical Divinity School”. Come in wikipedia è possibile modificare gli articoli pubblicati, previa però la registrazione. Inoltre non è accettato il punto di vista neutrale (npov) tipico delle wiki perchè è dichiaratamente una encicolpedia cristiana evangelica.

L’unica apertura che si legge nella “Guida alla scrittura” è il rispetto delle opinioni non conformi alla dottrina evangelica che saranno opportunamente oggetto di critica e dibattito.

I contenuti sono ancora pochi (1413 articoli) e la lingua solo inglese. Insieme a Conservapedia altra wiki che si pone in antitesi a wikipedia, accusata di essere anticristiana e antiamericana, può essere a mio avviso solo un punto di partenza per navigare all’interno di siti a carattere religioso presenti in fondo ad ogni articolo.

Technorati Tags: , , , , ,

Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!