Ubuntu Christian Edition: una versione religiosa del S.O. Linux

ubuntu cristianoSaranno contenti i seguaci cristiano-cattolici di Linux e in modo particolare di Ubuntu, visto che adesso esiste una versione religiosa del noto sistema operativo, libero e liberamente migliorabile. Ringrazio Silvio che me lo ha segnalato in questi giorni. Ma che caratteristiche ha l’Ubuntu Christian Edition? Come tutte le varianti di Linux, anche Ubuntu contiene gli applicativi più utili al lavoro sul computer, elaboratore di testi, foglio di calcolo ecc… Ma in più, in questa versione, sono stati inseriti nel “pacchetto”, anche software per l’approfondimento della Bibbia e per la gestione dei canti liturgici: Xiphos, Open Song ed E-Sword.

Ad esempio per avere i versetti quotidiani della Bibbia basta lanciare Linbread, e per giocare con i quiz biblici c’è anche un Bibbia Trivial. Gli utenti Linux che sono notoriamente degli “smanettoni” del computer, sapranno come far tesoro di queste indicazioni. Naturalmente anche la navigazione è moderata e filtrata da un sistema di protezione contro siti indesiderati, adatto quindi per i bambini piccoli. Non so quanta diffusione potrà avere in terra nostrana un simile prodotto. Sicuramente ne avrà molta di più oltreoceano, dove queste cose piacciono assai.



I Link di Religione 2.0 – 31.01.2010

links

1) iBreviary presto sull’iPad
2) La Repubblica Indiana ha compiuto 60 anni
3) Il luogo del battesimo di Gesù in Giordania
4) “Mystery after Mystery” sbarca su Rai Uno
5) I Volti della Memoria. Le fotografie degli ebrei deportati dall’Italia
6) Internet al servizio della e-vangelizzazione (parte I)
7) Internet al servizio della e-vangelizzazione (parte II)
8) Il Card. Bagnasco ai media: non dimenticate “i valori dell’anima”
9) Viva il Concilio
10) Giochi didattici ispirati all’Antico Egitto
11) Scuola digitale: al via la 2° edizione concorso ‘Docente dell’anno’
12) OneDate, unifichiamo le date di Pasqua
13) Video: il Papa parla di San Francesco
14) Documentario di La7 sulla Basilica di Santa Sofia
15) La promessa del Profeta Muhammad ai cristiani
16) Video – Archeologia della Bibbia

Technorati Tags: , , , , , , , , , ,



Spiritual: motore di ricerca e segnalazioni di siti “spirituali”

spiritualSembra più un supermarket delle religioni più che un vero e proprio motore di ricerca, sto parlando di Spiritual, che ha come sottotitolo “Appuntamenti, Corsi e Siti Web dal mondo Spirituale, Olistico e del Benessere naturale”. Me lo ha segnalato l’amico Mohammed di Roma che ringrazio.

Mi sembra la versione italiana del ben più famoso Beliefnet, molto conosciuto nel mondo anglosassone. Può essere utile per cercare materiale e conoscere se ci sono corsi vicino a noi. Ad esempio nei prossimi giorni ho scoperto che qui a Livorno inizierà un corso sulla Cabalà Ebraica. Per il resto rientra nella grande galassia del mondo new age verso il quale comincio a nutrire una certa insofferenza.



Humor: “Chiesa digitale”

chiesa2.0

Fonte: Humor

10 motivi per non comprare l’iPad a scuola

ipad comandamentiConfesso che speravo in qualcosa di meglio. E visto che Steve Jobs ha mostrato a tutta la platea, accorsa per vedere il suo nuovo iPad, il commento del Wall Street Journal e la foto di Mosè con i 10 comandamenti, proverò in 10 punti a dire perchè al momento, non consiglio di comprare un’iPad per la scuola, neanche per Cl@ssi 2.0. Per inciso la frase citata del Wall Street Journal suonava più o meno così: “L’ultima volta c’è stato questo entusiasmo per una tavoletta, fu per la scrittura dei comandamenti”.
Il tablet di casa Apple è sprovvisto di molte funzionalità che invece a scuola possono essere utili, una per tutti la possibilità tramite webcam di sfruttare la Realtà Aumentata. Tralascio quella che mi sembra fondamentale ma che credo sia già prevista, anche se non esplicitata, e cioè quella di mostrare tramite videoproiettore tutto quello che avviene sullo schermo dell’iPad. Per il resto ecco la lista di ciò che manca e che mi fa propendere per rimanere al buon vecchio macbook, che costa quasi uguale e che è sicuramente un prodotto più school-adapt.

1) Non ha la webcam
2) Non ha la fotocamera
3) Non ha porte usb
4) Non permette di caricare e usare file
5) Non permette di caricare e usare i programmi e plugin come su un normale computer
6) Ha poca memoria e non è espandibile
7) Costa non poco
8) Non ha il multitasking
9) Non ha il flash player
10) Non ha il gps

Non ci resta che attendere e vedere come evolve la storia di questo pur sempre, almeno a livello individuale, interessante prodotto.

Presentazioni in PowerPoint sulla religione

world of teachingIl sito World of Teaching è ricco di presentazioni in powerpoint da scaricare e utilizzare a piacimento. Tra le tante materie presenti troviamo anche la religione, con alcune presentazioni sull’Induismo, su Gerusalemme, sulle tre fedi monoteistiche ecc…

E’ un sito un po’ datato, ormai superato dai vari Slideshare, che offrono in più la possibilità di vedere, condividere e commentare le presentazioni, però potrebbe tornarci utile magari per prendere qualche spunto per i nostri lavori in classe. Ovviamente il materiale è tutto in lingua inglese. Altre risorse relative alle presentazioni sulla religione, le avevo segnalate in questo post e anche in questo.

Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!