Inserito il motore di ricerca “Religione 2.0”

google-coop.png Ho inserito oggi un motore di ricerca specifico per siti attinenti all’argomento “Religione”. Il motore di ricerca è raggiungibile sia cliccando qui, ma anche dalla barra in alto e dalla sidebar laterale. Spero possa essere utile per cercare più velocemente il materiale da utilizzare in classe.

Technorati Tags: , , , ,



Una interessante attività per i bambini: scorrere il rotolo di Isaia

rotoloisaia.png

Quante volte abbiamo parlato in classe dei rotoli del mar morto e abbiamo mostrato ai nostri alunni le immagini prese dai libri si testo. Ebbene da oggi è possibile sfogliare o meglio scorrere un vero e proprio rotolo del mar morto. Basta collegarsi al sito del Museo Israeliano di Gerusalemme e scorrere con il mouse il rotolo del Profeta Isaia.

Il testo può essere visto nei particolari con una vera e propria lente di ingrandimento. Altre risorse si possono trovare nel sito del “Center for Online Judaic Studies” che si occupa proprio di fornire strumenti tecnologici per scoprire i tesori dell’antichità religiosa di Israele.

Oltre a molti video e documenti, è interessante la simulazione interattiva degli scavi nella città di Davide.

Technorati Tags: , , , , ,



A proposito della Tomba di Gesù

tomb_zoom.jpg
In questi giorni si fa un gran parlare della scoperta della Tomba di Gesù a Nord di Gerusalemme. Non mi soffermerò sul commento alla notizia che si commenta da sola e per cui rimando al sito dell’Ansa, cito solo le parole dell’archeologo riportate dalla agenzia di stampa:

“Non è probabile che Gesù e i suoi avessero una tomba di famiglia: erano una famiglia di Galilea, senza legami a Gerusalemme, mentre la tomba di Talpiot apparteneva ad una famiglia della classe media del primo secolo dopo Cristo” e poi aggiunge che “non c’é alcuna prova” che la tomba di Talpiot possa essere collegata a Gesù, e definisce la tesi sviluppata nel film è “una assurdità”.

Il 4 marzo il video realizzato dal regista James Cameron sarà mandato in onda da Discovery Channel. Nel frattempo e qui invece mi soffermo, Discovery Channel ha messo online una interessante sezione relativa proprio alla Terra Santa, con tanto di mappe e ricostruzioni 3D che sono sicuramente più interessanti del filmato che vedremo tra pochi giorni. Vediamo di scoprire il materiale che viene offerto ai visitatori.

  • Innanzitutto una visita virtuale alla tomba e ai suoi personaggi che costituiscono comunque una interessante testimonianza storica del periodo in cui visse Gesù
  • Alcuni stralci dell’intervista al documentarista Simcha Jacobovici e al regista James Cameron (in lingua inglese) e ciliegina sulla torta la parte relativa alla “Terra di Gesù”.
  • Navigando in una mappa della Palestina è possibile vedere la ricostruzione del villaggio di Cafarnao, di una villa di Dionisio in stile romano.
  • Altre ricostruzioni interessanti sono quelle dei dintorni di Nazareth e di Gerusalemme. In modo particolare la ricostruzione in 3D del tempio collocato al centro della vecchia città. Ogni immagine è corredata di spiegazioni purtroppo solo in lingua inglese.
  • Come dire prendiamo quello che di buono viene da tutta questa storia. Al di là di tutto resta una interessante attività da far fare agli alunni.

    Technorati Tags: , , , , , , , , , ,



    Ancora mappe per localizzare i testi biblici

    bibbia.png

    Continua la produzione di mappe per Google Earth, che permettono di visualizzare le più importanti località nominate nella Bibbia.

    Dall’Egitto a tutte le città toccate dai viaggi di San Paolo fino a Roma, sono disponibili centinaia di riferimenti e relative spiegazioni.

    Basta scaricare questo file e cliccarci sopra (avendo prima installato Google Earth sul proprio pc).

    Technorati Tags: , , , ,

    Visita alla Tomba di Tutankhamon con Google Earth

    tut1.png

    Google Earth è un potente strumento di visualizzazione di mappe che permette di compiere veri e propri viaggi virtuali intorno al mondo. Google Maps di cui ho già parlato a proposito di Bible Map, può essere un valido strumento nella didattica, anche della religione. Basta pensare a come sia possibile vedere dall’alto la spianata del tempio a Gerusalemme, oppure visitare tutti i luoghi sacri del cristianesimo, Roma e Vaticano compresi. Ma anche quelli delle altre religioni, anche passate.

    Ad esempio scaricando il file qui sotto ed aprendo Google Earth si viene condotti direttamente alla tomba di Tutankhamon ricostruita in 3D da un appassionato spagnolo noto con il nick di “atf”.

    Per visitare e visualizzare i particolari della ricostruzione bisogna entrare nella cartella relativa in basso a sinistra del programma. Sarà così possibile zoommare sull’entrata, il corridoio e i vari dipinti murali presenti all’interno della tomba.

    File Kml: Tutankhamon’s tomb 3D
    Via: Google Mapping Blog

    Technorati Tags: , , , ,

    Tree-Nation: piantare un albero per davvero

    tree-nation_logo.gif
    Una nuova iniziativa da proporre a scuola arriva da Barcellona in Spagna. Un sito in stile web 2.0 dove è possibile acquistare alberi da piantare nel centro del Niger. Tree-Nation è un progetto ecologico con un obiettivo preciso: piantare 8 milioni di alberi nel Sahara per combattere la desertificazione. La piantagione degli alberi in grande scala aumenterà la produttività della terra e rigenererà il terreno. Ma non solo. Tree-Nation è anche una comunità virtuale dove incontrarsi e scambiarsi idee e opinioni sul mondo.

    Gli alberi da piantare costano da 10 € per una Acacia a 75 € per un Baobab. Una volta acquistato, l’albero apparirà nella mappa interattiva, con il nome di chi lo ha acquistato. I benefici del piantare gli alberi sono tanti prima di tutto sociali. Si parte dal presupposto che la desertificazione colpisce sempre le popolazioni più povere, le affama e le costringe a migrare. Ebbene piantare gli alberi contrasterà i cambiamenti climatici, aiuterà a combattere la desertificazione e offrirà un punto di incontro per le popolazioni locali.

    Inoltre il sistema di radici delle piante attirerà acqua dal sottosuolo, rigenerando e incrementando la produttività della terra, migliorando le pratiche agricole, favorendo la produzione di frutta, medicine e alimenti. Navigando nella mappa interattiva è possibile scegliere il punto esatto in cui piantare l’albero virtuale che corrisponderà ad un vero albero con precise coordinate GPS.

    Technorati Tags: , , , , ,

    Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!