Visita virtuale del Santo Sepolcro con le nuove tecnologie digitali

Si tratta di un progetto ancora in fase di realizzazione, curato dalla Custodia di Terra Santa e dalla sua Associazione, con gli esperti del Dipartimento di Restauro e Conservazione dei Beni Architettonici dell’Università di Firenze e dello Studio Biblicum Franciscanum. Recuperando le elaborazioni di modelli tridimensionali, le immagini e i video, usati per valutare i rischi sismici sulle strutture architettoniche, il progetto prevede di creare da qui a un anno, un percorso virtuale alla scoperta della Basilica del Santo Sepolcro. Un progetto che cercherò di seguire in modo da darvi informazione dettagliata una volta che il materiale sarà disponibile online. Qui sotto in sintesi i punti salienti e il video promozionale del progetto:

– elaborazione di modelli virtuali tridimensionali a colori della Basilica;
– realizzazione di 10 video tridimensionali sul Santo Sepolcro;
– percorso virtuale reso disponibile al visitatore online;
– proiezione tridimensionale presso il Centro d’Informazione sul Santo Sepolcro;
– realizzazione di un dvd disponibile online e presso il Centro Informativo di Gerusalemme;
– creazione di un Centro di informazione sul Santo Sepolcro all’interno della Città vecchia.

Fonte: PPCS



Both comments and pings are currently closed.

Vuoi essere informato gratuitamente quando esce una notizia? Inserisci la tua email:


Commenti

  1. miriam scrive:

    Luca, ti assicuro che stare lì dentro dal vivo, muoversi … pensare…scrutare…elaborare …è tutta un’altra cosa!

  2. Luca scrive:

    Lo so Miriam ma quanti dei nostri alunni potranno andarci? Intanto facciamoli venir voglia :)

  3. stefania scrive:

    Io ho avuto la grande stupenda opportunità di visitarlo lo scorso anno; eravamo un gruppo di famiglie con bambini e ragazzi. A tutti verrebbe voglia di tornare, e questa visita virtuale è una maniera molto molto interessante per ri-vivere, ma anche per meglio comunicare ad altri che non ci sono ancora stati. Bravi!
    Segnalo questo link
    http://www.360tr.com/kudus/kiyamet_eng/index.html

  4. miriam scrive:

    Hai ragione pensa che i miei si stupiscono solo al vedere le cartoline che portai dalla T.S…solo il fatto che vengono da lì per loro è importante…e spesso con innocenza mista a furbizia chiedono : “Maestra ci porti?” o “la facciamo la gita?”

  5. Luca scrive:

    Speriamo venga fuori un bel lavoro Stefania :) Il link che hai segnalato lo conoscevo, ne ho parlato tempo fa…
    Un saluto e grazie
    Luca

  6. Luca scrive:

    Infatti Miriam è questo lo spirito che ci deve animare!!!

Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!