C’era una volta la Torre di Babele

polyglot.png Se dobbiamo spiegare ai nostri alunni l’episodio della Torre di Babele e la conseguente dispersione delle lingue, possiamo anche citare un nuovo programma Polyglot 3000 che, al contrario di quanto successe a Babele, è capace di leggere e interpretare più di 400 alfabeti e lingue diverse. C’è da credere che tra qualche anno sarà possibile parlare e capire ogni tipo di lingua sia scritta che parlata. Qui il link per scaricare direttamente il programma e un altro per visualizzare la lista degli idiomi riconosciuti (432 ad oggi).

Technorati Tags: , , , , , ,



Both comments and pings are currently closed.

Vuoi essere informato gratuitamente quando esce una notizia? Inserisci la tua email:


Subscribe to RSS Feed Seguimi su Twitter!